Menopausa e tempo libero: arredamento - Menopausa

Menopausa: rimoderniamo la stanza da letto

Giu 15, 2017
1258 Views

Menopausa: più tempo per i propri hobby

L’entrata in menopausa viene vista da molte donne come una sorta di capolinea, un momento della propria vita nel quale non sembra più possibile coltivare i propri hobby e le proprie passioni con la stessa serenità di prima.

La verità è che invece, spesso, avviene proprio il contrario: i figli ormai adulti e il lavoro dai ritmi meno serrati, ci permettono di avere a disposizione un sacco di tempo in più per coltivare i nostri interessi e dedicarci a ciò che ci piace fare o a ciò che avremmo sempre voluto fare.

L’arte del fai da te in casa può essere, ad esempio, davvero piacevole da praticare nel tempo libero in menopausa. Rinnovare una stanza, riarredare uno spazio casalingo che non ci soddisfa più, dedicarci a lavoretti manuali e creativi tutti al femminile, non solo può darci incredibili soddisfazioni, ma può aiutarci ad impiegare il maggior tempo che abbiamo a disposizione, a tenere in allenamento corpo e mente, a dare un tocco di novità a ciò che ci circonda e…alla nostra nuova vita!  E non pensate di non avere più l’età per certe cose: bastano poche semplici mosse per creare, ad esempio, la stanza che avete sempre sognato.

Nuova vita, nuova camera da letto!

Per cominciare il restyling della vostra abitazione e divertirvi un po’ con il fai da te, si può certamente partire dalla camera da letto, il luogo più femminile della casa, dove trascorriamo le ore più importanti per il nostro benessere, quelle legate al riposo, ma soprattutto, alla nostra intimità e al nostro rapporto di coppia. È quindi importante rendere questo ambiente più caldo e accogliente possibile, così da poterci trasmettere sensazioni positive, energia e buon umore.

ILLUMINAZIONE

La scelta dell’illuminazione è certamente uno degli aspetti principali per raggiungere un buon risultato di restyling. Una stanza buia e triste non è di certo l’ideale per cominciare la giornata al meglio, per questo è importante scegliere i giusti tendaggi per le finestre e le giuste fonti di illuminazione artificiale.

Dal momento che dobbiamo rendere la nostra camera più luminosa, l’ideale sarebbe utilizzare dei tessili per le tende che siano chiari, possibilmente bianchi, crema o champagne; possiamo sceglierli giocando un po’ sui ricami, sui pizzi delicati o sui disegni a fantasia in semitrasparenza sul tessuto. E se ci piace lo stile moderno, oggi sono presenti sul mercato soluzioni a basso costo per graziose tende a pacchetto o a pannello, veri e propri punti di forza nel design della stanza.

Piccolo consiglio per l’utilizzo di una tenda chiara: per risolvere il problema dell’eccessiva trasparenza o filtrabilità della luce nelle ore di riposo, la soluzione perfetta è affiancarvi una doppia tenda in tessuto pesante di un colore più scuro. Perfetti sono gli abbinamenti blu (o turchese) e crema oppure corda e bianco.

Per quanto riguarda l’illuminazione artificiale, optiamo sempre per lampade a luce calda da disporre in più punti della stanza: la distribuzione delle fonti di luce in zone diverse non solo crea chiaro-scuri molto piacevoli, ma permette di valorizzare angoli e pareti definendo meglio gli spazi. Utilizziamo quindi lampade da terra o abat-jour, possibilmente con paralumi di colori neutri (ecrù, havana, tortora) alternati a paralumi di colori brillanti (turchese, arancione, rosso).

IL COLORE DELLE PARETI

La scelta del giusto colore per dipingere le pareti della stanza è fondamentale: il colore infatti non è solo un fattore estetico, ma influisce su molte caratteristiche della stanza (spazi e luminosità) e soprattutto sul nostro stato d’animo.

Anche in questo caso, si consiglia sempre l’utilizzo di colori neutri che permettono poi l’utilizzo di complementi di arredo colorati in grado di donare personalità alla stanza. Molto di moda attualmente sono le soluzioni che prevedono la creazione di contrasti tra una parete e l’altra utilizzando tonalità diverse dello stesso colore o colori assolutamente opposti. Possiamo quindi pensare di dipingere una parete (magari quella in prossimità del letto) con un tortora scuro, e le restanti pareti della stanza con un beige chiaro. In tal modo è possibile ottenere anche un effetto visivo che pare allargare lo spazio disponibile nella stanza.

Se vogliamo invece giocare con i colori o i contrasti, possiamo utilizzare rossi, azzurri e arancioni per una sola parete, creare disegni su di essa utilizzando adesivi d’arredo , o ricoprirla con una carta da parati a fantasia che funga da cornice per il letto o un mobile.

LA SCELTA DEI COMPLEMENTI D’ARREDO

La scelta dei nuovi complementi di arredo è solitamente assolutamente personale e legata allo stile che si decide di adottare nella stanza (etnico, urban, country, modern ecc.). Tuttavia alcuni consigli possono essere utili per ottenere un buon effetto anche senza spendere cifre elevate.

Avendo scelto colori neutri per le pareti, i complementi di arredo creeranno i punti di colore del nostro ambiente: inseriamo oggetti, cuscini, copri letti, cornici e stampe che abbiano colori brillanti, creando abbinamenti con un massimo di due colori anche opposti (per esempio giallo e argento, blu e giallo, turchese e rosso bruciato).

IL TOCCO FINALE

Naturalmente non possiamo ottenere il risultato sperato e rendere accogliente la nostra stanza se:

  • Non la manteniamo ordinata. Il disordine influisce negativamente sul nostro umore e sulla nostra capacità di riposare bene. Per mantenerla facilmente in ordine lo stile minimal ci aiuta sicuramente.
  • Non la manteniamo pulita. Per le pulizie possiamo utilizzare ingredienti naturali come il limone o il bicarbonato di sodio, ugualmente efficaci, ma senza effetti sulla salute.
  • Non “regaliamo” una leggera profumazione alla nostra nuova stanza! È molto importante cercare l’odore che più ci piace e quello che ci apporta maggiori benefici, ma sempre senza esagerare: gli aromi scelti devono essere appena percettibili e mai diventare troppo preponderanti. Utilizziamo quindi qualche candela aromatica o una boccetta di oli essenziali di:

-Lavanda, camomilla e gelsomino per rendere la stanza un rifugio rilassante.

-Cannella, vaniglia o zenzero con proprietà stimolanti e afrodisiache.

-Limone e menta per dare un’idea di freschezza e pulizia.

-Rosa e gelsomino per creare un’atmosfera romantica e femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito impiega cookie analitici e di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione viene espresso il consenso al loro impiego. Per ulteriori informazioni a riguardo o per negare il consenso all'utilizzo dei cookie è possibile prendere visione della nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi