Menopausa: vampate di calore, la causa nel DNA? - Menopausa

Vampate di Calore e Menopausa: Tutta una Questione di DNA?

Menopausa.com
Dic 07, 2016
692 Views

Le vampate di calore sono, senza dubbio, uno dei disturbi più noti – e più fastidiosi – della menopausa.Molte di noi le conoscono bene, ma esiste qualche “fortunata” che non ne ha mai sofferto. Come mai? Ebbene, secondo un recente studio, pubblicato sulla rivista Menopause, il perché risiederebbe nel fatto che l’origine delle vampate potrebbe essere legata al Dna.

 

 

Ma cosa dice lo studio?

Secondo i ricercatori della UCLA, l’Università della California a Los Angeles, esiste un collegamento tra le vampate e alcuni geni che regolano il rilascio degli estrogeni, gli ormoni che – come ormai sappiamo bene – calano con l’arrivo della menopausa. Per giungere a questa conclusione, nell’ambito del progetto “Women’s Health Initiative”, sono state coinvolte circa 18 mila donne tra i 50 e i 79 anni.

Attraverso l’analisi di 11 milioni di varianti genetiche, è risultato che 14 di esse sono associate alle vampate della menopausa. Queste varianti sono posizionate sul cromosoma 4, in una regione che contiene le informazioni genetiche per produrre un particolare recettore nel cervello che regola, appunto, il rilascio degli estrogeni.

La dottoressa Carolyn Crandall, a capo del team di ricerca, ha sottolineato che se si riuscisse a individuare con maggior precisione le varianti genetiche associate alle vampate, sarebbe possibile sviluppare nuove terapie per risolvere questo problema che affligge milioni di donne. I risultati, però, sono solo preliminari e dovranno essere confermati da ulteriori ricerche.

 

 

E, nel frattempo, come affrontare le vampate di calore?

 Sono poche, purtroppo, le donne in menopausa che non hanno mai sofferto di questo disturbo. Le vampate di calore, infatti, riguardano il 70-75% di chi sta attraversando questo nuovo periodo della vita. Un’ondata di calore percorre improvvisamente tutto il corpo per soffermarsi, soprattutto, su viso, nuca e collo. Dato che la temperatura della pelle può variare anche di 2-3 gradi, il corpo reagirà cercando di raffreddarsi, dandoci la sensazione di passare in poco tempo da un caldo asfissiante a un freddo insopportabile. Le vampate possono durare pochi secondi o anche qualche minuto e, quel che è peggio, possono presentarsi nei momenti meno opportuni.

Un vero fastidio, insomma. Ma non disperiamo, è possibile tenerle a bada. Innanzitutto, dobbiamo tenere uno stile di vita sano: no a fumo e alcool, no alla sedentarietà, sì a un’alimentazione corretta. Poi, cerchiamo di utilizzare qualche trucchetto per poterle gestire: nei mesi freddi vestiamoci a strati, così da poter togliere qualcosa di dosso quando necessario e, nei mesi caldi, teniamo sempre con noi un ventaglio. Infine, ricordiamoci che possiamo utilizzare qualche rimedio naturale che può rivelarsi molto utile: integratori a base di dioscorrea e agnocasto o tisane a base di salvia.

 

Vuoi un consiglio su misura per te? Fai la tua domanda all’esperto di menopausa.com

 

Questo sito impiega cookie analitici e di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione viene espresso il consenso al loro impiego. Per ulteriori informazioni a riguardo o per negare il consenso all'utilizzo dei cookie è possibile prendere visione della nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi