Parigi: scopri l'itinerario perfetto per il tuo viaggio - Menopausa

Parigi: scopri l’itinerario perfetto per il tuo viaggio

Mag 08, 2017
312 Views

Parigi, da sempre città romantica per eccellenza, ha da sempre affascinato tutte noi donne. Le tanto sognate passeggiate seralicon il proprio maritolungo la Senna, la meravigliosa vista dalla Tour Eiffel, la cucina sofisticata ed elegante: questa città ha certamente un lato romantico tutto da scoprire! E allora perché non organizzare un weekend con il proprio marito o qualche giorno di svago con le proprie amiche? Ecco i luoghi assolutamente da non perdere per vivere Parigi tra amore, romanticismo e femminilità!

Il fascino eterno di Notre Dame
Parigi è così bella che deve essere ammirata, vissuta in tutte le sue forme e i suoi angoli segreti. Solo passeggiando senza fretta è possibile godersi a pieno questa città e il romanticismo che la pervade. Se cominciate col passeggiare lungo la Senna è indispensabile visitare Notre Dame, la magnifica cattedrale gotica dimora di Quasimodo e del suo amore impossibile per Esmeralda. Quando si entra nella cattedrale l’atmosfera diventa magica: la scura penombra che avvolge ogni cosa si fonde con la luce colorata che penetra dalle vetrate dei rosoni, necessariamente da ammirare perché paragonabili a dei veri e propri libri in vetro: con un binocolo sottomano potrete certamente meravigliarvi di fronte alle storie del Vecchio Testamento, santi, vergini, demoni e tutto quello che serviva ad educare alla religione il popolo che non sapeva leggere.

Proseguendo lungo la Senna tra storia e antiche passioni

Se proseguite per verso il Pont Saint Louis senza attraversarlo e passeggiate lungo il Quai auxFleurs, al civico 9 troverete la targa «Ancienne habitation d’Héloise et Abélard, 1118. Rebâtie en 1849»: si tratta della casa di Abelardo e della sua discepola Eloisa, i due innamorati che si sono amati con passione 900 anni fa. Qui i due vissero il loro amore prima dei tristi eventi che condussero all’evirazione di lui e alla reclusione in convento di lei. Se non conoscete la storia, vale la pena emozionarsi leggendola!

Poco distante è invece presente il Pont Neuf, ilprimo ponte della città (1578) ad essere stato realizzato in pietra rispetto ai precedenti costruiti in legno. Da sempre luogo di appuntamento degli innamorati e base di partenza dei Bateaux mouches (i battelli che navigano la Senna), mostra tutto il suo splendore di sera, quando l’illuminazione dal basso crea giochi di luce davvero suggestivi.

Passeggiata sotto i salici o bacio sui Bateaux Mouches?

Nella zona occidentale della città il Bois de Boulogne è un luogo assolutamente da visitare: si tratta uno dei boschi alla periferia di Parigi, ideale per una passeggiata romantica tra i suoilaghetti e salici piangenti che si “tuffano” negli specchi d’acqua.E se di romanticismo non ne avete mai abbastanza, subito dopo recatevi all’imbarco di due dei più rinomati battelli che offrono una visita indimenticabile della città lungo la Senna, i Bateaux Mouches e i Bateaux Parisiens: navigare nell’ora del tardo pomeriggio o a sera vi regalerà la giusta atmosfera per sognare e lasciarvi trasportare dall’incanto della città notturna.

Una volta tornate sulla terra ferma, non potete certo perdere una visita alla Tour Eiffel o semplicemente fare una foto dalla terrazza del Trocadéro, il punto dal quale il simbolo di Parigi si mostra davvero in tutto il suo splendore!

Per una cena romantica sotto il simbolo parigino

Per una cena che sia all’altezza di un viaggio a Parigi, il ristorante Les Ombres è il posto giusto: è uno dei più romantici ristoranti della città,assolutamente accessibile in termini di prezzo e dall’atmosfera davvero incantevole ed elegante. Si trova sulla terrazza del museo del Quai Branly, in un panorama magnifico sulla Ville Lumière, con l’immensa Tour Eiffel che vigila vicina. In questo posto è possibile gustare una cucina raffinata che coniuga armoniosamente i sapori dei cinque continenti. Oltre al menu à la carte, il ristorante propone un menu di stagione a partire da 32 euro (entrée+plat o plate dessert); è possibile consumare una cena,bevande escluse,a partire da circa 70 euro e a partire da 95 bevande incluse (entrée, plat e dessert).Per location, cibo e prezzi, è assolutamente da provare!

Per concludere in bellezza: dal mito della Boheme a quello del Moulin Rouge

Per concludere il vostro itinerario vi consigliamo una passeggiata a Montmartre, la collina che domina Parigi, un tempo villaggio esterno alla municipalità costellato di vigne e mulini e che ancora oggi regala emozioni senza tempo. Tra ‘800 e‘900, questo quartiere era la dimora preferita di tanti pittori, tra cui Renoir e Picasso, Matisse, Picasso, Modigliani, e Van Gogh. Un piccolo ricordo della vena artistica che un tempo pervadeva le sue strade è ancora presente in zone come la Place du Tertre, dove incontrerete tanti pittori più o meno di talento. Se si scende da Montmartre si arriva alla mitica Pigalle, dove il famoso Moulin Rouge e la tradizione del can can deliziano ancora i turisti. Pigalle è il quartiere hard per definizione, costellato da sex-shop e altre amenità del genere.Se siete in compagnia delle vostre amiche, è impossibile non divertirsi e farsi quattro risate!

Infine, se siete amanti della lettura e amate le librerie nostalgiche e dallo spirito romantico, la vostra tappa deve essere la “Libreria senza nome”, conosciuta anche come la libreria di Patricià”, nel cuore del quartiere di Abesses, ai piedi della collina che sovrasta Montmartre. Due vetrine polverose, grandi poco più di una finestra, lasciano spazio ad un altrettanto piccolo negozio dove vi sono pile di libri ovunque, romanzi antichi e moderni accatastati dal pavimento al soffitto, scaffali sui quali sono esposti volumi in doppia e tripla fila. Questo posto davvero magico e femminile vale la pena di essere visitato!

Da non perdere…

Le mur des Je T’Aime”, il Muro dei Ti Amo, è un’opera ideata dall’artista FrédéricBaron quando,per gioco,cominciò a collezionare la romantica frase scritta da tutti isuoi vicini stranieri. Alla fine riuscì a raccogliere 311 “Ti Amo” in lingue e dialetti di tutto il mondo e a comporne questo bellissimo muro lungo 10 metri,composto da 612 piastrelle di colore blu eposizionato sulle prime pendici della collina di Montmartre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito impiega cookie analitici e di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione viene espresso il consenso al loro impiego. Per ulteriori informazioni a riguardo o per negare il consenso all'utilizzo dei cookie è possibile prendere visione della nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi