Pancia gonfia in menopausa: la dieta giusta per contrastarla
menopausa pancia gonfia e dolorante

Pancia gonfia in menopausa? Ecco la dieta giusta per contrastarla

13.02.2018

Nelle donne la pancia gonfia in menopausa come anche l’accumulo di gas intestinali sono situazioni ricorrenti. Quante di noi infatti non si sono guardate allo specchio vedendosi fuori forma soprattutto nella zona addominale? Questo problema, molto più diffuso nel genere maschile che in quello femminile, tende ad accentuarsi in menopausa. In questa fase della nostra vita infatti, non solo siamo più soggette ad un aumento del peso e della ritenzione idrica su pancia, glutei e gambe a causa della diminuzione degli estrogeni, ma il nostro fisico va incontro a cambiamenti quali:

  • Un rilassamento della muscolatura addominale.
  • Una diversa distribuzione del tessuto adiposo nel corpo che tende a concentrarsi a livello della pancia.
  • Un accumulo di gas nella zona intestinale dovuto quasi prevalentemente ad una dieta errata. Tale accumulo può provocare anche disturbi fastidiosi e che possono provocarci disagio, come sensazione di pesantezza, crampi addominali, flatulenza ed eruttazione frequente.

Eliminiamo il gonfiore addominale con la giusta dieta

I rimedi alla pancia gonfia in menopausa dipendono strettamente dal nostro regime alimentare. Basta quindi prestare attenzione a ciò che includiamo nella dieta per tornare a sentirci meglio. Ecco qualche utile consiglio!

  1. Facciamo colazione o merenda con lo yogurt bianco magro arricchito con fermenti lattici. In alternativa cerchiamo di assumere con regolarità probiotici che aiutano il ripristino della nostra flora batterica intestinale, l’insieme di batteri benefici e “anti-gas” presenti nell’intestino.
  2. Cerchiamo di includere nella nostra alimentazione molte verdure: queste, oltre a contenere molte sostanze antiossidanti che purificano il nostro organismo, sono ricche di fibre ed enzimi naturali che favoriscono la digestione e l’eliminazione delle feci. In tal modo le sostanze digerite non permangono nell’intestino dove vanno incontro a fermentazione e produzione di gas. Alcuni vegetali, come il carciofo crudo o il finocchio, con cui possiamo preparare gustosi pinzimoni a fine pasto, possono aiutarci nell’eliminazione di questi ultimi dall’intestino.
  3. Al posto del sale utilizziamo le spezie, molte delle quali possono aiutarci a sgonfiare la pancia. Tra queste le più utili sono lo zenzero e il Anche alcune erbe aromatizzanti come la menta, che possiamo utilizzare nei nostri piatti e in tisane o bevande rinfrescanti, mostrano benefici nei confronti di flatulenza e meteorismo.
  4. Utilizziamo integratori naturali contenenti principi vegetali ad azione antifermentativa in grado di agire sul gonfiore addominale (carciofo e peperoncino) e sul drenaggio dei liquidi corporei (tè verde).
  5. Mangiamo tanta frutta come spuntino a metà mattinata o pomeriggio. Evitiamola invece al termine dei pasti, dal momento che gli zuccheri in essa contenuti tendono a fermentare i cibi ingeriti precedentemente.
  6. Scegliamo alimenti integrali (pasta, riso, pane) e mangiamo almeno una porzione quotidiana di frutta secca o cereali. Ottimi sono i cornflakes, dal momento che il mais è tra gli alimenti più ricchi di fibra. Consigliata è anche l’avena, che contiene molte fibre solubili che sostentano i batteri buoni e contrastano l’assorbimento di colesterolo a livello intestinale.
  7. Evitiamo i carboidrati complessi e particolarmente raffinati come quelli presenti nei prodotti da forno ma soprattutto i legumi, perché contengono zuccheri oligosaccaridi che vanno facilmente incontro a fermentazione.

Click to Tweet

Il gonfiore addominale in menopausa può essere eliminato adottando una dieta che comprenda molta frutta, verdure ed alimenti integrali.

Prodotti consigliati

Vuoi maggiori informazioni?