Calo del desiderio in menopausa: qual è la causa scatenante?
Menopausa e calo della libido consigli per ritrovare l’intimità di coppia

Calo della libido in menopausa? Scopri una nuova sessualità e alcuni rimedi utili

13.02.2018

I cambiamenti ormonali in menopausa possono coinvolgere anche la sfera sessuale fino a scombussolare non solo il fisico ma anche la mente a causa di un calo della libido. Si tratta di fattore che spesso può condizionare negativamente l’autostima nelle donne e scombinare la relazione con il partner, soprattutto se costui non riesce a comprendere i cambiamenti che sta vivendo la compagna contribuendo a un maggiore stress.

Scopriamo insieme come la donna in menopausa può recuperare un nuovo desiderio sessuale insieme e con l’aiuto del proprio partner.

Da cosa dipende il calo del desiderio sessuale?

Durante la menopausa avvengono tutta una serie di mutamenti ormonali che portano ad un calo della libido, ovvero il desiderio sessuale sembra via va diminuire. Basti pensare che lo stimolo biologico alla sessualità è finalizzato alla riproduzione ed influenzato da fattori ormonali che vengono meno nel momento in cui, per l’appunto, la donna non è più fertile.

Solitamente il calo della libido comincia prima della menopausa, intorno ai 40 anni, ed è legato a diversi fattori come:

  • La progressiva diminuzione degli ormoni maschili, primo fra tutti il testosterone, ormone responsabile di stimolare i comportamenti sessuali;
  • L’influenza del cambiamento ormonale sulla produzione di dopamina, che è uno dei neurotrasmettitori più importanti per l’attività sessuale;
  • La diminuzione della serotonina, un altro neurotrasmettitore sensibile all’azione degli estrogeni e che agisce anche sulla sfera sessuale, il sonno, la fame e l’umore.

Click to Tweet

Il calo della libido comincia prima della #menopausa, intorno ai 40 anni, ed è legato a diversi fattori.

Quali sono gli altri disturbi correlati al calo della libido?

Il calo della libido potrebbe essere anche conseguenza di disturbi che si possono verificare durante l’atto sessuale. In menopausa, infatti, il minor quantitativo di estrogeni presenti nel corpo comporta una diminuzione dell’apporto di sangue alla vagina, riducendo così la capacità di stimolazione dell’organo stesso e quella di raggiungimento dell’orgasmo.

I bassi livelli di questi ormoni e l’assottigliamento delle pareti vaginali causano inoltre una ridotta lubrificazione che determina secchezza vaginale, condizione che, assieme ad una minore elasticità, può rendere più difficile e doloroso il rapporto sessuale, tanto da spingere la donna ad evitare l’approccio con il partner.

Bisogna inoltre considerare che con l’avanzamento dell’età il pH vaginale tende a divenire più basico, esponendo le zone intime ad infezioni batteriche e problematiche quali bruciori, pruriti, cistiti, incontinenza urinaria, ecc., che hanno un impatto negativo sulla vita sessuale.

Quali sono i rimedi al calo della libido in menopausa?

Abbiamo visto che le alterazioni ormonali in menopausa possono portare anche a una diminuzione della libido come conseguenza delle alterazioni dei “mediatori del desiderio” ma anche, a livello strettamente fisico, per una diminuzione di lubrificazione a livello di vagina che può rendere doloroso il rapporto.

Quando il calo della libido si somma ad ansia, stress e ad una scarsa autostima può ulteriormente accentuare il problema.

Calo del desiderio? Ecco quindi qualche rapido consiglio per ripartire insieme al tuo partner:

  1. Mantenere il dialogo e condividere con lui, ti aiuterà a trovare insieme una nuova ed appagante intimità in modo naturale
  2. Confidarsi con il partner aiuta ad affrontare e superare le proprie paure
  3. La complicità e l’intimità di coppia sono ingredienti fondamentali per la propria vita sessuale al di là delle performance
  4. L’utilizzo di lubrificanti vaginali durante il rapporto è un utile sostegno per rendere il rapporto meno doloroso e ritrovare piacere e armonia
  5. L’integrazione di piante a base di fitoestrogeni come la Cimicifuga racemosa o di piante a base di fitoestrogeni come gli isoflavoni della soia può contrastare i disturbi della menopausa anche nell’intimità, contribuendo a regolare i livelli di ormoni
  6. Piante come il Ginseng o la Damiana ad azione tonica in caso di stanchezza fisica e mentale possono essere un utile sostegno anche nell’intimità. Chiedere al medico un consiglio sulla loro possibilità di utilizzo

Per ulteriori approfondimenti e rimedi visita la sezione del sito dedicata alla sessualità in menopausa.

La vita sessuale è importante nella vita di una donna, anche in menopausa quando spesso si deve imparare a vivere una nuova vita sessuale, diversa forse ma che deve essere sempre appagante per sé stesse e la coppia. Un percorso di vita da fare insieme per ritrovare una nuova intimità ed essere sereni, felici e sessualmente appagati.

Prodotti consigliati

Vuoi maggiori informazioni?