Menopausa. I benefici degli esercizi di Kegel - Menopausa

Menopausa. I benefici degli esercizi di Kegel

Menopausa.com
Lug 20, 2015
162 Views

Mantenere in allenamento e avere una certa confidenza e controllo dei muscoli che fanno parte del pavimento pelvico è, secondo T.H. van de Velde, dottore e ginecologo degli anni venti, “una facoltà di grande importanza nella tecnica dell’amplesso”.

Lo conferma poi Kegel negli anni cinquanta, quando si accorse che gli esercizi che aveva predisposto per le donne con problemi di incontinenza, portavano anche ad un “effetto collaterale”: l’aumento del piacere sessuale.

Negli anni 80 S. Plevnik arrivò ad ideare alcuni strumenti in grado di facilitare l’esecuzione degli esercizi di Kegel: i coni vaginali. Gli esercizi, volti a tonificare il pavimento pelvico, infatti, funzionano solo se siamo in grado di attivare e contrarre i muscoli giusti.

Ma come ci si prepara agli esercizi di Kegel? E come vanno svolti? Vediamolo assieme.

 

Menopausa ed esercizi di Kegel: la preparazione

Il vantaggio degli esercizi di Kegel è che possono essere svolti da sdraiata, seduta o in piedi camminando. Per preparati a questi esercizi:

 

1) Individua i muscoli pelvici

Individuare i muscoli pelvici è facile. Il modo più comune per farlo è provare a fermare il flusso delle urine. I muscoli che contrarrai per fare ciò sono proprio quelli del pavimento pelvico.
Tuttavia, ricordati che questo metodo serve solo per individuare i muscoli: gli esercizi di Kegel, infatti, devono essere svolti seguendo tutt’altra procedura (come leggerai di seguito).

 

2) Assicurati di avere la vescica completamente vuota prima di iniziare

Eseguire gli esercizi di Kegel con la vescica piena, infatti, potrebbe indebolire il muscolo del pavimento pelvico o farti contrarre una infezione al tratto urinario.

 

3) Mettiti in una posizione confortevole

Puoi fare questi esercizi nella posizione che ritieni più congeniale: sdraiata con la pancia all’insù, seduta oppure in piedi. La cosa importante è concentrarsi per contrarre solo i muscoli del pavimento pelvico: i muscoli della schiena, gli addominali e i glutei dovranno rimanere sempre rilassati.

 

Menopausa ed esercizi di Kegel: come fare gli esercizi

E ora proviamo ad eseguire gli esercizi:

Contrai i muscoli del pavimento pelvico per 5 secondi

Nella posizione che ti è più congeniale, contrai, espirando, i muscoli del pavimento pelvico per 5 secondi. È importante non affaticare troppo il muscolo, per cui, se senti che 5 secondi sono troppi, limitati a 2o 3. Allenati per gradi, cercando di puntare ai 10 secondi.

 

Rilassa il pavimento pelvico per 10 secondi

Dopo avere contratto i muscoli è importante dare loro il tempo stendersi e rilassarsi. Il tempo necessario per distendere questi muscoli è solitamente doppio a quello della contrazione. Per cui, ad una contrazione di 5 secondi deve corrispondere ad una distensione di almeno 10 secondi. Questo serve per evitare un carico di lavoro eccessivo. In questa fase ricordati di inspirare.

 

Ripeti l’esercizio per 10 volte per 3 volte al giorno

Contrai e rilassa il pavimento pelvico per una serie di 10 volte. Ripeti la serie per 2-3 volte al giorno.
Nella maggior parte dei casi, servono almeno un paio di mesi per avere i primi risultati, per cui non scoraggiarti e cerca di essere costante. Infondo, puoi fare questi esercizi davvero dove e quando vuoi!

 

Se qualcosa non ti è chiaro, parla liberamente con il tuo ginecologo di fiducia, oppure fai  delle domande al nostro esperto.

 

Questo sito impiega cookie analitici e di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione viene espresso il consenso al loro impiego. Per ulteriori informazioni a riguardo o per negare il consenso all'utilizzo dei cookie è possibile prendere visione della nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi