TOS: terapia ormonale sostitutiva in menopausa
TOS - Terapia Ormonale Sostitutiva in menopausa

TOS: Terapia Ormonale Sostitutiva in menopausa

Cos’è la menopausa | 12.02.2018

Con l’arrivo della menopausa il livello di ormoni presenti nel nostro corpo subisce una drastica riduzione e compaiono sintomi tipici che arrivano a condizionare in modo più o meno pesante la vita di una donna.

Sia per le donne fortunate, che risentono pochissimo dei sintomi della menopausa, sia per le donne meno fortunate, che vedono invece la loro vita quasi stravolta dai disturbi menopausali, esistono due modalità di agire contro gli effetti provocati dal calo di ormoni: la TOS, Terapia Ormonale Sostitutiva, e le terapie naturali o alternative, basate sull’uso di piante, alimenti, erbe che contengono i fitormoni, meglio noti come fitoestrogeni.

Iniziamo a conoscere insieme la TOS per scegliere con consapevolezza, insieme al nostro ginecologo, come affrontare i sintomi della menopausa.
La menopausa e il calo di ormoni arrivano spesso a cambiare la vita di una donna e che cosa questo comporti lo sappiamo benissimo. Vogliamo fare un elenco dei disturbi della menopausa? Ecco qua: le odiosissime vampate di calore, le notti insonni, gli sbalzi di umore, aumento del girovita, problemi di secchezza vaginale e chi più ne ha più ne metta. È sempre vero che ogni donna è un mondo a sé e che quindi ognuna di noi vive, per numero e per intensità di sintomi, una menopausa diversa da tutte le altre.

Introduzione ai rimedi per la donna in menopausa e perimenopausa

La menopausa e il calo di ormoni arrivano spesso a cambiare la vita di una donna e che cosa questo comporti lo sappiamo benissimo. Vogliamo fare un elenco dei disturbi della menopausa? Ecco qua: le odiosissime vampate di calore, le notti insonni, gli sbalzi di umore, aumento del girovita, problemi di secchezza vaginale e chi più ne ha più ne metta. È sempre vero che ogni donna è un mondo a sé e che quindi ognuna di noi vive, per numero e per intensità di sintomi, una menopausa diversa da tutte le altre.

Per aiutare una donna in menopausa le principali soluzioni sono la TOS e le terapie naturali o alternative. La TOS rappresenta una soluzione farmaceutica mentre la terapia alternativa a base di fitormoni e non solo rappresenta una soluzione naturale.

In questo articolo andremo a capire meglio che cosa sia la TOS, quando è consigliata e quando, invece, è da evitare.

Una premessa: ricordate che il vostro Ginecologo è la migliore persona in grado di valutare la vostra unicità, la vostra storia e le vostre esigenze. È la persona più fidata, alla quale chiedere consigli e informazioni. Non dimenticate, dunque, di parlare e confidarvi con lui/lei.

E ora passiamo alla TOS!
La TOS – Terapia Ormonale Sostitutiva – è un trattamento farmacologico a base di ormoni, estrogeni e/o progestinici, prescritta per compensare la carenza di ormoni femminili conseguente alla cessazione della funzione ovarica.

Che cosa è la TOS?

Come sappiamo, durante la menopausa il livello di ormoni cala drasticamente provocando i cosiddetti sintomi della menopausa. La TOS non fa nient’altro che re-introdurre nel nostro corpo gli ormoni, ripristinando un equilibrio simile a quello che avevamo prima della menopausa e perimenopausa, chiamata erroneamente premenopausa. Questo permette di affievolire, e a volte eliminare, i tanto odiati sintomi che affliggono le donne in questo delicato periodo della loro vita.

La prescrizione della TOS in generale

La TOS rimane la terapia di elezione per curare i sintomi della menopausa e post menopausa: non solo aiuta a contrastare le vampate di calore e altri sintomi dovuti alla menopausa, ma protegge anche la salute osteoarticolare e cardiovascolare nella post menopausa. Si tratta però di una terapia che va personalizzata onde evitare spiacevoli effetti collaterali dovuti a un sovradosaggio ormonale. Inoltre non tutte le donne hanno bisogno della TOS e, allo stesso tempo, non tutte possono assumere ormoni.

Questo vale sia per la TOS che per i fitoestrogeni in presenza di alcune problematiche causate dagli ormoni, o con una storia pregressa delle stesse, in particolare un tumore alla mammella, all’utero o all’ovaio. Inoltre la TOS non è consigliata in presenza di obesità o storia pregressa di trombosi, flebiti, epatiti acute o croniche, emicrania con aurea. Infine le fumatrici sono un gruppo non idoneo alla TOS.

Il Ginecologo è il tuo riferimento

Si tratta comunque di una terapia farmacologica e di conseguenza la TOS viene indicata e prescritta dal proprio Ginecologo o dal Medico di fiducia dopo un’anamnesi del vostro stato di salute. Il Ginecologo e il Medico, infatti, analizzano la storia familiare e medica di ogni donna per valutare se può assumere la TOS e, poi, per individuare il miglior dosaggio della terapia.

Click to Tweet

La TOS può essere prescritta solo dal Ginecologo dopo un'accurata anamnesi dello stato di salute della paziente.

Il Ginecologo è quindi il professionista di riferimento che ha le competenze per capire se una donna è adatta o meno alla prescrizione della TOS e, allo stesso modo, se questa terapia è la soluzione adatta a risolvere i suoi problemi. In linea generale vediamo più in dettaglio quando la TOS è consigliata o meno.

Quando è consigliata la TOS?

Non tutte le donne in menopausa hanno bisogno della TOS. Questa viene solitamente consigliata nei seguenti casi:

  • Menopausa precoce;
  • Menopausa indotta o artificiale;
  • Elevate difficoltà sessuali dovute all’atrofia e restringimento della vagina, con bruciori e dolori;
  • Fragilità ossea elevata;
  • Rischio osteoporosi;
  • Rischio elevato di cardiopatia;
  • Elevata frequenza e intensità delle vampate di calore, tanto da impedire ad una donna una vita normale;
  • Alterazioni gravi dell’umore.

Quando è invece sconsigliata la TOS?

La TOS è assolutamente controindicata nei seguenti casi:

  • Gravi malattie epatiche;
  • Gravi malattie renali;
  • Cancro alla mammella;
  • Cancro all’endometrio;
  • Perdite ematiche vaginali non ancora valutate.

La TOS non basta!

La comunità scientifica è concorde nel sostenere che la TOS aiuta molto ma non basta. Quando si tratta di donne in post menopausa non ci sono solo le vampate di calore e gli altri fastidiosi sintomi da “combattere” per assicurare a ognuna di noi una vita serena, bisogna anche occuparci del nostro stato di salute generale e prevenire e curare diverse problematiche a cui l’assenza di estrogeni ci rende più sensibili.

Le evidenze scientifiche hanno sottolineato che per le donne dopo la menopausa aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, ipercolesterolemia, diabete e obesità. Gli estrogeni infatti sembrano proteggere il nostro stato di salute ma non lo fanno da soli! Durante tutta la nostra esistenza è essenziale seguire un regime alimentare e uno stile di vita sano e attivo per prevenire tali problematiche. Dopo la menopausa l’attenzione alla propria salute è addirittura sempre più doverosa per invecchiare bene.

La scelta di abitudini sane dovrebbe ormai essere percepita come il modello da seguire fin da giovani per vivere una vita in salute e assicurarsi un percorso di “aging” sereno. L’aumento dell’aspettativa di vita promette una maggiore longevità ma mette ognuno di noi di fronte a maggiori rischi per la nostra salute se non si vive in salute.

Quindi non solo TOS in sicurezza e consapevolezza ma anche le scelte a tavola, l’attività fisica costante e una vita sana, serena e sociale aiutano a vivere meglio questa nuova fase della propria vita.

Abbiamo visto che cos’è la TOS, quando è consigliata e quando non lo è e abbiamo anche capito che da sola non basta. Per saperne di più, chiedi al nostro esperto! E non dimenticare di parlarne liberamente con il tuo ginecologo di fiducia.

Vuoi maggiori informazioni?

<